Chi siamo

Resilient G.A.P. – Glocal Action Project è un’associazione nata da studenti e studentesse del Politecnico di Milano, per la coscienza e l’attivismo socio-ambientali.
Indipendente e apartitica, laica e senza fini di lucro, è finanziata col solo contributo dei membri e del Politecnico di Milano. Rigetta attivamente discriminazioni di etnia, sesso e religione, impegnandosi a combatterle anche all’esterno.
Per Resilient le problematiche ambientali non devono essere viste come semplice cura e difesa della natura esistente, nè possono essere affrontate da sole, ma vanno pensate nella complessità dei temi sociali che attraversano (ecomafie, migranti ambientali, politica internazionale, economia circolare), lavorando sugli equilibri e sulle strategie di adattamento a cambiamenti già in corso. Da qui il nostro nome: “Resilient“, ovvero la capacità di far fronte alle criticità esterne ed interne trovando soluzioni di riassestamento, mitigazione ed evoluzione; “Glocal Action Project“, ovvero la necessità di combinare un pratico agire Locale ad un pensiero di analisi Globale.

I cambiamenti per cui lavoriamo partono dalla messa in discussione (singola e collettiva) delle proprie abitudini, dello stile di vita moderno e del sistema consumistico odierno, per conoscere nuove realtà, nuovi modi di esistere e sviluppare un approccio “ecologico” alla vita.

Resilient G.A.P. cerca di trasmettere questo senso di comunitarietà anche alla vita universitaria: condividere studio e appunti, vivere l’ateneo in modo più solidale, supportandosi nei reciproci bisogni per abbattare le logiche di sfrenata competizione tra studenti e di triste isolamento, in cui spesso si rischia di cadere.

Resilient G.A.P. vuole essere tutto questo, intersecando saperi scientifici, umanistici e artistici, mettendo in gioco energie, intelligenze e corpi.